Quarta Domenica d'Avvento

Ecco la casella del quarto avvento, dedicato al Community Story Project!


Questo è il motto con cui Gamal vi fa entrare nel mondo degli Hashishin. Mentre si entra in contatto fin da subito con orchi e ribelli a Reddock e Capo Dun, il Varant è distante ed è difficile far conoscere gli Hashishin al giocatore così presto.
Oggi vi diamo qualche informazione sulla gerarchia degli Hashishin a Myrtana e su quale percorso deve seguire un giocatore interessato alla loro amicizia.

Il loro capo è Khabir, il quale risiede a Trelis e sta trattando con gli orchi in merito agli scavi nel Varant. Tuttavia, a differenza del gioco originale, non concede un'udienza al primo arrivato. Com'è possibile arrivare a parlargli, quindi?

Ovviamente attraverso il suo braccio destro, Sobota. L'eroe deve prima aver ricevuto la raccomandazione di Gamal, suo cugino, per averlo aiutato a ritrovare lo schiavo fuggitivo, Harek. Sobota accoglie l'eroe sotto la sua ala e gli affida alcune missioni, che andrebbero completate prima di continuare la trama principale. L'influenza di Sobota è tuttavia limitata e non giunge fino a Bakaresh.

Non c'è quindi modo di arrivare a Khabir. Dopo qualche tempo, Sobota dà all'eroe la possibilità di dimostrare quanto vale, dopo esser venuto a sapere che Khabir ha mandato un uomo di fiducia in ciascuna città di Myrtana: Sobota a Montera, Gamal a Capo Dun, Ali a Faring, Mirzo a Geldern e Quadir a Silden. Potranno anche avere degli affari personali da sbrigare, ma l'ambasciatore gli ha affidato una missione: entrare in contatto con il leader degli orchi della propria città.

Non tutti hanno avuto successo come Sobota a Montera. Ecco perché l'eroe (che in questo momento è probabilmente ancora impegnato a entrare in contatto con i leader egli stesso) deve aiutare i compagni di Sobota.

Una volta completato l'incarico, Sobota lo ricompensa con una raccomandazione, che gli permette di parlare finalmente con Khabir. La sosta dall'ambasciatore è comunque breve: l'eroe deve infatti partire per Bakaresh, con una nuova raccomandazione che gli consente di entrare nel santuario e conoscere il gran sacerdote Tizgar.

L'arrivo nel Varant è solo il preludio al viaggio nel mondo degli Hashishin, perché la loro vita è una prova continua...