Soluzione: Xardas

Per prima cosa, aggirate Campo Vecchio senza farvi vedere dalle guardie (vi attaccherebbero a vista ora che siete stati esiliati dal campo), recatevi all'ingresso sud, e parlate con Diego, il quale vi chiederà di avvisare Lester e Gorn dell'accaduto. Tornate alla capanna di Calavorn, dove troverete anche Scorpio: qui potrete comprare delle armi degne di questo nome. Ora, se volete, troverete Lester dove lo avete lasciato: nella biblioteca del forte delle arpie (anche se non è necessario che lo avvisiate). Gorn invece è proprio accanto a Saturas, quindi potrete prendere due piccioni con una fava, andando a fare rapporto dal vecchio Mago dell'Acqua.

Nonostante la situazione non sia delle più allegre, non tutto è perduto: esiste un tredicesimo mago, Xardas, da lungo tempo esiliato dai tre campi per i suoi esperimenti di negromanzia. Egli vive in una torre nel mezzo delle terre degli orchi, e nessuno lo ha mai visto da diversi anni: chiunque sia andato a cercarlo non è più tornato... Indovinate a chi tocca andarlo a cercare? Bravi, indovinato.

Prima di inoltrarvi nelle terre degli orchi, però, accertatevi di avere con voi il martello degli orchi e una decina di pergamene di globi di fuoco e di ghiaccio (a meno che non abbiate dietro le relative rune, chiaro.), e, se eravate un membro di Campo Vecchio, unitevi alle forze di Campo Nuovo, decidendo se diventare Mercenario o Mago dell'Acqua.

Per raggiungere la torre di Xardas seguite queste indicazioni: andate fino all'ingresso sud di Campo Vecchio, da qui proseguite per il sentiero che punta a sud, e svoltate nel sentiero a destra quando incontrerete Pacho (che vi attaccherà a vista, in quanto esiliati). continuate dritti per il sentiero, e, al crocevia, continuate sempre dritti per il sentiero che punta verso la torre, visibile oltre le colline. al bivio con le ossa sul sentiero prendete la strada a destra, e, dopo qualche metro, arriverete in vista di un golem di pietra. Ok, siete sulla strada giusta. distruggete il golem con il martello dell'orco, e recuperatene il cuore, poi proseguite il sentiero, e incontrerete un golem di ghiaccio, che abbatterete con le pergamene del fuoco. Recuperate il cuore del golem, e ripetete la stessa procedura con il golem di fuoco che incontrerete poco dopo, utilizzando le pergamene di ghiaccio e recuperandone il cuore. In fondo al sentiero troverete la torre di Xardas, all'interno della quale troverete un demone minore, servitore del mago; NON attaccate il demone, ma aspettate che questi vi parli, chiedendovi una prova del vostro valore per lasciarvi passare. Consegnate al demone i tre cuori di golem raccolti, e otterrete una runa di teletrasporto per il laboratorio di Xardas.

ATTENZIONE: non attivate la runa se non avete un qualche mezzo magico (pergamena o runa) per trasportarvi poi da qualche altra parte, poiché non c'è uscita dal laboratorio di Xardas.

Una volta al cospetto di Xardas, spiegategli per filo e per segno la situazione, e ascoltate attentamente la sua storia. Per maggiori informazioni sugli orchi, Xardas vi dirà di contattare un orco sciamano esiliato dal suo popolo. Prima di partire, però, potrete comprare l'utilissima runa della morte dei non-morti (bel nome. ^^;).

Teletrasportatevi a Campo Palude, e tornate nel luogo in cui avete trovato il martello degli orchi, vicino al forte delle arpie. Questa volta, anziché fermarvi alla caverna, proseguite oltre il ponte, dove vedrete delle rovine su un piccolo altopiano; in mezzo alle rovine troverete lo sciamano Ur-Shak sotto attacco da parte di alcuni orchi guerrieri. Aiutate lo sciamano, ed egli sarà ben lieto di fornirvi tutte le informazioni necessarie. al termine del dialogo otterrete una nuova missione: trovare l'orco tenuto in schiavitù in una delle miniere, il quale vi saprà spiegare come costruire il potente artefatto Ulu-Mulu, in grado di respingere gli orchi (non che ne abbiate bisogno a questo livello, ma altrimenti l'avventura non va avanti.). Le miniere sono due, la Vecchia Miniera è andata distrutta, quindi direi che non vi resta che recarvi alla miniera di Campo Nuovo.

Giunti a Campo Nuovo, apprenderete da Saturas le ultime notizie: le guardie di Campo Vecchio hanno invaso la miniera (e ti pareva, che sfiga.), e un gruppetto di mercenari guidato da Gorn è pronto a riconquistarla. Raggiungete Gorn all'imbocco del sentiero per la miniera (punto 2 della mappa di Campo Nuovo), ed egli vi informerà che Wolf vi stava cercando. Tornate da Wolf, ed egli vi chiederà di portargli 8 corazze di Minecrawler per potervi costruire una nuova armatura. perché no, avete solo da guadagnarci! Fatevi spiegare da Wolf come estrarre la corazza dai cadaveri dei Minecrawler, e tornare da Gorn, annunciandogli che siete pronti a partire. Prevedibilmente, solo Gorn verrà coi voi.

Proseguite per il sentiero fino ad arrivare alle miniere, dove troverete mucchi di cadaveri di minatori e mercenari; recuperate pozioni e pezzi di metallo dai cadaveri, e, in particolare, la voce del guerriero dal corpo di Okyl. Scendete fino all'ingresso della miniera, e troverete ad attendervi Jackal e due guardie, che vi attaccheranno a vista. Eliminate i nemici e aprite il cancello con il congegno che troverete nella prima casetta a destra. Non vi resta che entrare nella miniera, seguiti dal fido Gorn.

Nella sezione delle miniere sarà bene portarsi dietro un arco o una balestra con relative munizioni, poiché la maggior parte delle guardie vi attaccherà da lontano, riducendovi a colabrodo prima che riusciate ad avvicinarvi a sufficienza per attaccare a corpo a corpo. Ma vediamo il percorso. Proseguite dritti oltre la prima caverna (sul fondo ci sono un paio di minecrawler, nel caso vi servissero le corazze), e svoltate nel tunnel sulla destra nella seconda; scendete le scale e proseguite per il tunnel, arrivando in una grossa caverna sul cui fondo sono accampate tre Ombre. Non scendete sul fondo della caverna, ma proseguite lungo la passerella fino alla prossima caverna; appena scesi dalla passerella sul fondo della caverna, non passate alla caverna successiva, ma scendete nella parte bassa della grotta, dove troverete qualche minecrawler, e, salendo sul terrazzino seminascosto dalle rocce, una strana pozione nascosta tra i funghi. Prendete la pozione, e passate alla caverna successiva, dove troverete, seduto su una piattaforma rialzata, l'orco che state cercando: Tarrok. Parlate con Tarrok (per salire sulla piattaforma dovrete saltare in alto restando un passo indietro dal bordo), scoprendo che è ferito e necessità della sua pozione di cura, perduta da qualche parte nella miniera. Guarda caso, è proprio la pozione che avete raccolto nella caverna precedente! Consegnate la pozione a Tarrok, ed egli vi spiegherà i quattro componenti necessari alla costruzione di un Ulu-Mulu: il corno di un mostro d'ombra, il dente di uno squalo di palude, la lingua di una lucertole del fuoco e la pelle di un troll. Terminate la vostra esplorazione delle miniere, recuperate 8 corazze di minecrawler (ce ne sono alcuni nel tunnel alle spalle delle piattaforma su cui si trova Tarrok, oltre le assi di legno) e portatele da Wolf, che vi dirà di tornare più tardi per ritirare l'armatura ricavatane. E' tempo di andare a caccia.

Per prima cosa, dedichiamoci alla pelle di troll. l'unico troll adulto che avete incontrato era nel canyon dove avete incontrato Diego, per cui cominceremo a cercarlo lì. Lasciate Campo Nuovo e seguite il sentiero verso il bosco a nord di Campo Vecchio, costeggiandolo dalla parte delle montagne. Nel passaggio sotterraneo del bosco (segnato con una X sulla mappa dettagliata di Colony) troverete inaspettatamente un mostro d'ombra, da cui potrete recuperare il corno. lucky! Continuate verso il canyon, dove troverete il troll. lo scontro sarà meno difficile del previsto, considerato quanto siete diventati forti nel frattempo: fate solo attenzione a parare le cariche del troll, che fanno mooolto male. Recuperate la pelle, e via, verso un nuovo obiettivo. Sulla spiaggia del relitto di nave vicino a dove avete trovato la prima pietra focalizzatrice (quella di Campo Palude) troverete le lucertole di fuoco, fate solo attenzione che il fuoco fa molto più male dei normali attacchi fisici, quindi vi converrà attaccare dalla distanza. Infine, lo squalo di palude lo troverete, prevedibilmente, a Campo Palude. Penso sappiate già dove trovarlo e come affrontarlo, visti i precedenti. Ottenuti i componenti, tornate da Tarrok per farvi costruire l'Ulu-Mulu. Ottenuto il prezioso (???) artefatto, tornate a Campo Nuovo per seguire gli ultimi sviluppi della storia e recuperare una nuova armatura da Wolf.


Guida a cura di Daniele "Tamaboke" Tamagni. Copyright TGMonline.