Oblivion spodestato? Intervista esclusiva su XboxMessiah.com

Agli inizi del 2006 il titolo della Bethesda, The Elder Scrolls IV: Oblivion, travolse come una tempesta non solo l'Xbox 360 e il mondo videoludico, ma ridefinì l'intero genere degli RPG d'azione. Infatti, per molti di noi che si sono dedicati ai giocatori di console oltre che ai fan degli RPG d'azione, The Elder Scrolls IV: Oblivion ha regnato incontrastato fin dal suo rilascio nel marzo del 2006. Non ci sono stati sfidanti o antagonisti; nemmeno rivali di cui parlare. Fino ad oggi! (Fonte originale)

ArcaniA: A Gothic Tale - la cui uscita è stata programmata per il 2010, ed è attualmente in fase di sviluppo alla Spellbound Entertainment in collaborazione con Dreamcatcher Interactive e il produttore austriaco JoWooD per Xbox 360, PS3, e PC - sembra essere più di una promessa. A giudicare da quanto visto e sentito finora, ArcaniA: A Gothic Tale è il prossimo gioco candidato a definire - se non a ridefinire completamente - quello che i giocatori di tutto il mondo si aspettano dal genere RPG d'azione.

Essendo grandi fan di Oblivion, la nostra curiosità sta cominciando a tormentarci. I nostri lettori ci mandano e-mail. Vogliono sapere. Vogliamo sapere esattamente: come può ArcaniA: A Gothic Tale reggere il confronto con il nostro amato Oblivion? Inoltre, ArcaniA ha le carte in regola per spodestare l'attuale re del genere RPG d'azione? Pertanto, abbiamo preparato pochi ma mirati quesiti che necessitano di risposte a queste scottanti domande, per i nostri lettori e per noi stessi. Siamo andati, quindi, direttamente alla fonte e abbiamo chiesto ai ragazzi della JoWooD cosa ne pensano in merito. Leggete questa esclusiva intervista di XboxMessiah con il produttore di ArcaniA, JoWooD!

XboxMessiah: Nel 2006, The Elder Scrolls IV: Oblivion elevò lo standard di qualità degli RPG d'azione, fornendo quello che i giocatori di console e i fan del genere si aspettano da un videogioco. ArcaniA: A Gothic Tale supererà ancora una volta questo confine?

JoWooD: Sì, stiamo provando a fare questo, indubbiamente. Faremo molti test con gli utenti per essere certi che ciò che stiamo offrendo è proprio quello che i giocatori si attendono. Ci focalizzeremo sul gioco. Tutto ciò che viene introdotto nel gioco deve avere un fine, il quale potrebbe essere appropriato all'atmosfera che vogliamo creare per un elemento o un evento specifici della storia. L'intera mappa viene progettata e popolata dai progettisti. Un altro elemento centrale è il combattimento. Uno dei nostri punti di riferimento per il combattimento è, ad esempio, "liberare la forza"; in tal senso stiamo ulteriormente arricchendo il genere RPG d'azione, ma abbiamo anche alcune innovazioni rivoluzionarie.

XboxMessiah: I fan di Oblivion troveranno "una seconda casa" nel mondo di ArcaniA?

JoWooD: ArcaniA è un RPG d'azione, narra la storia di un eroe; pertanto, sarete molto meno liberi in termini di sviluppo del personaggio che in Oblivion. Quello che stiamo offrendo è una storia epica e un mondo più credibile e realistico. Non stiamo proiettando il giocatore in un enorme universo che introduce diversi eventi casuali e nel quale si potrebbe perdere l'obiettivo della missione principale. Vogliamo mettervi a disposizione un mondo in cui potrete trovare qualcosa di interessante ovunque voi andiate, e in molti casi relazionato alla trama principale del gioco.

XboxMessiah: Secondo la vostra opinione, ArcaniA: A Gothic Tale è "l'ammazza Oblivion" oppure è un'esperienza assolutamente unica?

JoWooD: Vi regaleremo un'esperienza unica, nel senso che abbiamo creato le condizioni che ci consentono di sapere che cosa sta facendo il giocatore, per offrirgli la migliore esperienza di gioco possibile.

XboxMessiah: Da quello che abbiamo letto, ArcaniA: A Gothic Tale è un gioco con un mondo aperto. Ha una finale lineare oppure è uno di quei giochi che sarà possibile giocare, e io sottoscrivo, per il resto della nostra vita?

JoWooD: ArcaniA è una storia epica. Abbiamo creato un finale aperto e sconvolgente. Tutto ciò che si trova in mezzo sarà il più aperto possibile e senza troppe restrizioni al gameplay. ArcaniA è suddiviso in cinque regioni. Ogni regione è totalmente aperta nel senso che potrete fare quello che volete e nella maniera che desiderate, ma dovrete viaggiare da una regione all'altra senza poter più ritornare indietro. Poiché desideriamo che il gioco sia sempre interessante, non ha senso lasciare aperta la prima regione quando avrete completato tutto e sarete troppo potenti per i nemici di quella regione (non genereremo un cinghiale di 35° livello soltanto per tenere attivi alcuni giocatori). Non crediamo che questo sia molto interessante; inoltre, potrebbe distogliere l'attenzione del giocatore dal mondo realistico che vogliamo creare per ArcaniA. Potremo sempre riaprire le regioni bloccate in futuro per eventuali sviluppi della storia, con delle espansioni. Gli artisti hanno creato il mondo interamente a mano. Ogni albero o roccia è stato posizionato direttamente da loro stessi. Niente è stato generato casualmente. I progettisti hanno collocato personalmente ogni NPC o mostro. Essi hanno programmato le loro abitudini giornaliere e le modalità attraverso le quali reagire all'eroe. Pertanto, siamo capaci di creare un'atmosfera molto densa che conduce in un mondo credibile e realistico.

XboxMessiah: ArcaniA: A Gothic Tale offrirà un esperienza in prima persona oppure sarà possibile giocarci esclusivamente in terza persona?

JoWooD: Potete giocare un po' con la telecamera, ma avete bisogno di vedere cosa succede nelle vicinanze. In particolare, durante i combattimenti, nel corso dei quali i nemici tenderanno ad accerchiarvi. E' un gioco in terza persona.

XboxMessiah: Quante razze saranno disponibili alla scelta del giocatore dall'inizio del gioco? Quante classi del personaggio?

JoWooD: Non ci sono razze fra cui scegliere. ArcaniA è la storia di un eroe. Non ci sono neppure le classi del personaggio, ma potete sviluppare l'eroe come desiderate. Riceverete dei punti abilità ogni volta che salirete di un livello e che potrete distribuire come vorrete fra tre abilità di base: Magia, Combattimento a distanza e ravvicinato. Sarà una libera scelta del giocatore se creare un rapido arciere, un versatile spadaccino o un mago guerriero che lancia palle di fuoco. Naturalmente, tutte queste abilità possono essere combinate insieme a seconda delle armi in possesso e delle abilità già acquisite. Inoltre, potete personalizzare l'eroe con armi ed armature uniche, ma anche con abiti diversi per dargli l'aspetto che più vi piace.

Dopo la nostra breve intervista con i ragazzi della JoWood, siamo impazienti più che mai. Non arriverà mai in tempo. Oh, un'altra cosa...

Alza la testa, Bethesda! Sembra proprio che il successore di Oblivion abbia tutte le qualità per poter superare di poco i limiti del genere RPG d'azione. Ma questo ce lo dirà solo il 2010!

Traduzione in italiano di xardas66.