Nuovi dettagli sulla trama di Arcania

Il sito ufficiale di Arcania contiene nuovi dettagli sulla trama del gioco, nelle pagine in lingua tedesca. Di seguito la traduzione in italiano.

Rhobar III ed i Myrtaniani

Dopo la sua vittoria su Thorus e le sue armate di orchi, il re Rhobar III si prefisse un obiettivo ambizioso: intendeva infatti riunificare il reame di Myrtana, sprofondato nel caos dopo gli ultimi avvenimenti. Un tempo i fieri stendardi di Myrtana sventolavano dalle vette dell'intero continente, ma la guerra aveva diviso le terre un tempo unite. Rhobar, re di Myrtana, riunì quindi un'enorme armata per porre fine alla guerra civile che piagava il continente. Dapprima conquistò il Nordmar, poi il Varant. Le sue motivazioni erano nobili: la guerra di re Rhobar portò infatti la pace da lungo desiderata ai popoli conquistati.

Successivamente Rhobar fece costruire delle navi per trasportare le proprie truppe verso le isole del sud, per portare la pace anche in quelle terre. Ma già durante il viaggio qualcosa accadde al coraggioso condottiero: il suo spirito si annuvolò e le sue condizioni di salute peggiorarono di giorno in giorno. La preoccupazione si diffuse tra i soldati e quando finalmente l'armata di Rhobar sbarcò su Argaan, il re stesso era ormai troppo debole per condurre i propri uomini. I due generali, Lord Hagen e Lee presero il comando e conquistarono la città portuale di Thorniara.

Proprio in questa città ora si trova Rhobar, afflitto dal suo misterioso male ed incapace di agire, ormai prossimo alla follia e del tutto inidoneo a gestire il destino del proprio regno. Nel frattempo il generale Lee sta muovendo le proprie truppe verso Setarrif, la città più ad est della provincia di Argaan. Lord Hagen ed i suoi paladini invece attraversano la gola di Thorniara per conquistare i territori ad ovest. Il re tuttavia, continua a fissare il vuoto...

Gli amici dell'eroe senza nome

Il re Rhobar un tempo era l'eroe senza nome — ed i suoi fidati amici, Diego, Gorn, Milten e Lester si sono uniti a lui durante la guerra di liberazione del regno. Tuttavia, dopo lo sbarco su Argaan, Rhobar smise di rivolgere loro la parola e dopo pochi giorni — sotto circostanze sconosciute — tutti e quattro vennero banditi dal seguito del re.

Ovviamente vecchi eroi come loro non potevano tollerare un tale trattamento: Diego ha deciso di aiutare la gente di Argaan contrabbandando la merce più richiesta sotto al naso delle stesse navi di guerra Myrtaniane che lo hanno condotto sull'isola. Gorn, da sempre un grande estimatore di catene di comando chiare, è entrato in servizio presso il barone di Stewark. Un enorme albero che si trova nel sud dell'isola ha risvegliato la sete di conoscenza di Milten: dopo aver scoperto la presenza dei simboli di tutti e tre gli dèi sull'albero, Milten ha subito fondato un ordine multiculturale, la fratellanza Tooshoo, che riunisce in un unico luogo gli studiosi della magia del fuoco, dell'acqua e della luce. Lester si è inizialmente unito a Milten, ma dopo essersi distanziato dalla fratellanza Tooshoo, si è stabilito da solo nella palude.