Anteprima di Arcania da PC Games

Ecco la traduzione in italiano del commento di Felix Schütz e Christoph Schuster del video sul gameplay di Arcania precedentemente segnalato.

Christoph Schuster: Inizialmente pensavo fosse colpa della mia anticaglia di PC, ma perché il gioco va nuovamente a scatti in questo modo, Felix?

Felix Schütz: Be', dipende tutto dal fatto che Arcania si trova ancora nel mezzo della fase di sviluppo e non è stato ancora ottimizzato. Ma ho dato un'occhiata al gioco presso gli sviluppatori, Spellbound, e devo dire che sembrano essere sulla giusta strada.

Christoph Schuster: Il tutto si lega al precedente episodio, "Gothic 3: Forsaken Gods" che tutti noi conosciamo ed amiamo - chi più, chi meno. Il gioco rappresenta un netto salto in avanti per la saga di Gothic, si interpreta per la prima volta un nuovo eroe, su una nuova isola e... be', si chiama Arcania proprio perché si slega almeno in parte dai precedenti episodi, discostandosi quindi da ciò che ci si aspetterebbe da un seguito.

Felix Schütz: Ad esempio qui vediamo alcuni effetti meteorologici (1:00), in questo caso la pioggia e poco prima l'effetto nebbia. Tecnicamente Arcania è un gioco di prim'ordine, bisogna dirlo.

Christoph Schuster: Sì, ha veramente un'ottima grafica, in particolare gli effetti della pioggia.

Felix Schütz: Quello che vediamo ora (1:18), il sistema di combattimento, sembra essere molto immediato. Già durante la prima presentazione ho avuto l'impressione che gli scontri sarebbero stati molto più incentrati sull'azione - il che non è un male, se si considera che i precedenti episodi della serie erano piuttosto macchinosi invece.

Christoph Schuster: Infatti. Una cosa che mi è sempre piaciuta nei vecchi Gothic era il loro sistema delle diverse fazioni. In Arcania sarà ugualmente possibile unirsi a determinate fazioni piuttosto che ad altre durante lo svolgimento della trama?

Felix Schütz: Nnnn... nì. In realtà funziona così: la quest principale sostanzialmente presenta un solo svolgimento possibile, con un unico finale. Quindi non accadrà più come nei predecessori dove era possibile, ad esempio, unirsi al circolo dei maghi e vivere la storia da quel punto di vista. Sarà invece possibile, per alcune fazioni, svolgere le loro particolari quest, sebbene non sarà possibile unirsi ad esse in maniera definitiva.

Christoph Schuster: Mi hanno detto che questo avrà un'influenza anche sul sistema di livellamento del personaggio (2:12) e allo sviluppo del proprio eroe.

Felix Schütz: Sì, è proprio così. Se si guadagna un livello al momento si ottengono semplicemente dei punti che poi è possibile investire come si preferisce. Il gioco non è più suddiviso in classi rigide basate sulle fazioni. Come dire, ci si appoggia al classico sistema di Gothic, ma lo si modernizza un pochino.

Christoph Schuster: Come abbiamo visto appena prima (2:39), le città sono praticamente deserte, i personaggi sono ancora assenti. È possibile dire se ci sia un concreto rischio di una catastrofe di bug, come è successo nel caso di "Forsaken Gods", oppure no? Cosa ne pensano gli sviluppatori?

Felix Schütz: Be', è difficile dirlo con certezza. Quello che è sicuro è che JoWooD ci ha assicurato che il gioco verrebbe spostato invece di essere pubblicato, nel caso si trovasse ancora in uno stato incompleto.

Christoph Schuster: Questa frase mi sembra familiare, in qualche modo.

Felix Schütz: Anche a me, ma possiamo sempre sperare.

Traduzione in italiano di Lck84.